HOME PAGE LA MASSERIA PREZZI E SERVIZI CONTATTI PHOTOGALLERY  
 

 

 
 
 

 

 
  Carnevale di Putignano Eventi in Puglia
 
 
 
 
 

Il Carnevale di Putignano, in provincia di Bari, è uno dei più famosi ed antichi carnevali d'Italia.

Secondo la tradizione,  ha origini antichissime che risalgono alla fine del Trecento, al tempo in cui i Cavalieri di Malta, che governavano la zona, trasferirono da Monopoli a Putignano i resti di Santo Stefano per proteggerli dai Saraceni. Per celebrare l'arrivo delle reliquie, i contadini lasciarono i campi, si imbrattarono il viso di farina e recitarono versi, satire e scherzi. Questa è l'origine delle Propaggini, che caratterizzano il Carnevale di Putignano.

La maschera caratteristica del Carnevale di Putignano è Farinella, il cui nome deriva dall'antica pietanza locale. Oggi è un giullare di corte con vestiti colorati ma in passato, ai tempi della sua creazione negli Anni '50, era vestito di bianco e verde e indossava un cappello a tre punte che rappresentava i colli che circondano la città.

Dall'epoca fascista il Carnevale di Putignano ha assunto le caratteristiche attuali, con riti tradizionali e la famosa parata dei carri allegorici. 
I festeggiamenti iniziano il 26 dicembre con lo scambio del cero, una cerimonia durante la quale si dona un cero alla chiesa, allo scopo di chiedere perdono per i peccati che verranno commessi durante il carnevale. 

Segue la festa delle Propaggini, che rievoca l'evento del 1394, con gruppi vestiti da contadini e con utensili da lavoro che cantano versi rimati in dialetto, che riguardano l'anno trascorso e ironizzano sui potenti del paese. 
Dal 17 gennaio, i giovedì si ironizza su alcuni ceti sociali; il 2 febbraio si tiene la Festa dell'Orso, con una performance teatrale in cui un orso, secondo la tradizione, prevede il clima per il resto dell'inverno.
La vigilia del martedì grasso si tiene l'Estrema Unzione , in cui un corteo mascherato in abiti sacerdotali impartisce una benedizione per le vie del paese.

Il martedì grasso si concludono i festeggiamenti con la sfilata di carri allegorici e il Funerale del Carnevale, rappresentato con maiale di cartapesta, simbolo degli eccessi del periodo appena trascorso, che viene bruciato nella piazza principale.
Infine, la festa termina con la Campana dei Maccheroni, in cui viene issata una grande campana in cartapesta con la quale si scandiscono gli ultimi minuti del Carnevale.

 


Carnevale di Putignano
Hell in the Cave
Le Fanove
Word Dance Movement

 

 

 

 

I dintorni


 


 


 
Copyright 1995-2013 © La Masseria Sant'Angelo | Realized by LM Communication